Comprare followers su Instagram

Comprare followers su Instagram: tutto quel che c’è da sapere

Hai mai pensato di comprare followers su Instagram? Come saprai, il web pullula di applicazioni, metodi più o meno efficaci e siti web che offrono la possibilità di pagare per accrescere il numero di seguaci nel proprio account, sia che si tratti di un profilo aziendale che privato. Tuttavia, si tratta di una pratica, te lo diciamo subito, poco etica, poco utile e decisamente malvista.
Prima di spiegarti il perché, vediamo cosa c’è da sapere sul comprare followers su Instagram, come viene fatto e perché non conviene farlo.

LEGGI ANCHE: La tua pagina Instagram perde troppo followers? Ecco perché

Comprare followers su Instagram: come funziona

Acquistare followers su Instagram è molto semplice: basta scegliere tra una moltitudine di applicazioni che offrono questo servizio. Le modalità di acquisto – e poi di crescita dei seguaci- seguono, però, due opzioni principali. La prima prevede la possibilità di acquistare pacchetti di followers tramite crediti virtuali. Questi crediti fittizi vengono ottenuti attraverso alcune semplici operazioni (like a post di altri utenti, tap su Segui di altri account ecc…). Mentre alcune applicazioni consentono addirittura di ricevere crediti virtuali extra se l’utente recensisce positivamente l’app in questione su Play Store o sul suo sito ufficiale!

La seconda opzione, invece, è quella più onerosa: ogni followers acquistato viene pagato con denaro reale. Una via decisamente poco fruttifera e anche pericolosa per le tue tasche!

Perché comprare followers su Instagram non conviene?

I motivi per il quale comprare followers su Instagram non conviene affatto sono molteplici. Eccoli riassunti:

  • Ottieni followers non interessati a te: a che serve ottenere innumerevoli seguaci che non interagiscono con la tua pagina e non hanno interesse a saperne di più della tua azienda? Usando queste scorciatoie puoi sì gonfiare il numero dei tuoi followers, ma ottenendo di contro seguaci fantasma il più delle volte privi di interesse nei tuoi riguardi;
  • Sì okay, ma magari dopo che hanno scelto di seguirmi posso convincerli a restare”. È un pensiero molto comune che introduce il secondo motivo per cui non conviene acquistare i followers. Pensiero, tra l’altro, che tralascia un dato importante: con queste app puoi acquistare solo seguaci che non esistono, dunque totalmente fake, inutili e impossibili da attrarre. Seguaci, ricordiamo, che spesso vengono anche bannati dallo stesso Instagram poiché non reali;
  • Un follower, se reale, potrebbe scegliere di non seguirti più. Capita che un utente cambi idea e scelga di non seguire un profilo. Ma se l’ottenimento di quel “Segui” è frutto di sforzo e di denaro, converrai con noi quanto non convenga comprare followers che poi possono scegliere di non seguirti più da un momento all’altro.

LEGGI ANCHE: Cosa sono gli shoutout su Instagram e perché sfruttarli per la tua azienda

Perché comprare i followers è poco etico?

È molto semplice: comprare i followers va praticamente contro l’obiettivo per cui il social stesso è nato: far interagire in modo naturale gli utenti attraverso la condivisione di ciò che ci piace e ci va. Scegliendo la via più breve, poi, corri il rischio che i tuoi followers possano accorgersene perdendo di contro credibilità ai loro occhi. In ultimo, lo stesso Instagram contrasta queste pratiche facili. Comprando seguaci tramite app e quant’altro ti esponi all’eventualità di essere addirittura scoperto e bannato dalla piattaforma!

“Ok, mi hai convinto, come aumentare i miei followers in modo naturale, dunque?”

Ebbene, per accrescere in modo naturale il numero dei tuoi followers su Instagram, armati per prima cosa di pazienza ed impegno. Poi, segui questi consigli:

  • Crea contenuti di valore: pubblica caption ed immagini che ti contraddistinguano il più possibile e sii originale;
  • Sii costante: un profilo con pochi contenuti appare poco d’appeal e trascurato;
  • Crea un piano editoriale diversificato e che copra una pubblicazione per tutti i 7 giorni;
  • Usa gli hashtag giusti, in modo tale da essere trovato da chi ti sta potenzialmente cercando:
  • Interagisci con la community, rispondi ad eventuali commenti e usa call to action impattanti e stimolanti;
  • Affidati ad un’agenzia di professionisti in social media marketing che ti possa aiutare a crescere di followers in modo naturale e mirato.

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Blog

Articoli interessanti