fbpx

Recent News

Read the latest news and stories.

cosa fa un social media manager cosa fa un social media manager

Cosa fa un Social Media Manager? Skills e come diventarlo

Ti piacerebbe lavorare nel mondo dei social e vorresti sapere cosa fa un Social Media Manager? Si tratta certamente di una delle figure professionali più in voga negli ultimi tempi: sono tante, infatti, le aziende ed i professionisti che scelgono di affidarsi a persone esperte del settore social. Questo perché, sebbene tutti (o quasi) utilizziamo i social ogni giorno, cìò non significa che ce ne serviamo al meglio o nel modo giusto!
Da qui nasce la figura del Social Media Manager, volta ad aiutare tutte le persone ad ottenere popolarità ed introiti sui social network.
Ma cosa fa un Social Media Manager nello specifico? E come si diventa tale? Vediamo.

LEGGI ANCHE: Cosa fa il web designer: skills del mestiere 100% digital

Cosa fa un Social Media Manager?

La figura del Social Media Manager è molto complessa e sarebbe riduttivo definirla come una mera gestione di un social network. Quel che fa un SMM è curare la presenza di un’azienda su una o più piattaforme social. Ciò che distingue questa figura dal classico “cugino improvvisato che smanetta su Facebook” è proprio la messa in atto di una strategia volta ad ottenere determinati obiettivi. Che non sempre hanno a che fare con i profitti ma anche con la visibilità, la promozione, l’interazione con l’utenza etc…
Nello specifico, l’attività di un Social Media Manager si basa sulla creazione di piani editoriali per ogni social, studio del target di riferimento, dei competitor e degli obiettivi. Senza contare tutta la parte operativa della gestione delle pagine aziendali, della moderazione dei commenti e della creazione di campagne promozionali (un esempio sono le Facebook ADS).
Un buon SMM deve possedere tre peculiarità essenziali: visione d’insieme del progetto, creatività e eccellente senso strategico.

Il Social Media Manager deve possedere competenze copy e grafiche

Sebbene si tenda a snobbare la figura del Social Media Manager, di base si tratta di una professione legata a stretto giro sia con il Copywriting che con il Web Design. Questo perché, un buon SMM deve essere in grado non solo di scrivere post attrattivi ma deve esser capace anche di realizzare grafiche d’appeal, soprattutto in social come Instagram o Facebook. Come di certo saprai, su entrambi i social network a creare engagement sono più le foto rispetto ad un contenuto, poiché l’utenza di entrambe dà maggior risalto ad immagini e video. Per questo, un buon Social Media Manager non deve solo saper scrivere ma deve anche detenere quel pizzico di creatività e competenza grafica, fondamentali per la buona riuscita di un post.

LEGGI ANCHE: Conviene ancora iscriversi su Twitter nel 2019? La risposta

Cosa fa un Social Media Manager e come lo si diventa

Assodato cosa fa il Social Media Manager, come lavorare in questo settore? In linea di massima si può iniziare col dire che non è necessario possedere una laurea ad hoc. Anche se, disporre di un certificato come una laurea in Scienze della Comunicazione o in Digital Communication può comunque aiutare! In questo settore ciò che conta è aggiornarsi, studiare tanto e soprattutto fare da subito esperienza sul campo. Ma in che modo? I più grandi esperti in SMM consigliano sempre ai principianti di “mettere le mani in pasta” magari aprendo una propria pagina FB o IG professionale. In questo modo, l’utente può capire come funzionano i social, di cosa si servono e soprattutto tutto quel che c’è da sapere sulla gestione operativa. Successivamente è bene partecipare a diversi corsi, seminari, webinar (anche a pagamento), in modo tale da ottenere sia infarinature generali che competenze approfondite sul Social Media Marketing.
Dopo la formazione ed una propria esperienza personale smanettando sui social, è fondamentale fare gavetta, magari in una web agency. Te lo diciamo subito: potrebbe esser difficile riuscire a trovare un’agenzia che abbia voglia di dare fiducia ad un principiante, ma non si sa mai. Tu, dal canto tuo, proponiti come tirocinante che desidera imparare, anche senza richiedere un pagamento oneroso. In questo modo apparirai come una persona con voglia di fare e che non desidera altro che apprendere i trucchi del mestiere!

You may also like

Commenti

Nessun commento

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *