Recent News

Read the latest news and stories.

cos’è google adsense cos'è google adsense

Cos’è Google Adsense e come funziona questo strumento

Se disponi di un blog in espansione e con cui desideri guadagnare, non potrai esimerti dall’utilizzare Google Adsense. Ma cos’è Google Adsense nello specifico? Ti sarà sicuramente capitato di sentirne parlare, sia tra blogger o aspiranti tali che tra smanettoni del web marketing. Ebbene, si tratta di uno strumento di casa Google (chi l’avrebbe mai detto!) legato a stretto giro con la pubblicità e Google ADV.
Un mezzo, per dirla in parole povere, in grado di generare guadagni attraverso la pubblicazione di un banner pubblicitario sul proprio sito e con i conseguenti click che gli utenti fanno sullo stesso.
Ma vediamo nel dettaglio cos’è Google Adsense e come funziona.

LEGGI ANCHE: Come creare slogan pubblicitari che nessuno dimenticherà mai

Cos’è Google Adsense?

Google Adsense è lo strumento pubblicitario di casa Google che consente di guadagnare esponendo sul proprio sito/blog annunci pubblicitari pertinenti. Ogni qualvolta che un utente clicca su quel determinato annuncio beh, tu guadagni. La caratteristica che contraddistingue Adsense rispetto ad altri strumenti di pubblicità è il cosiddetto Contestual Advertising. In poche parole, si tratta di un algoritmo Google che permette ad ogni blog di esporre solo annunci contestualizzati agli argomenti di cui si parla nel portale, al fine di migliorarne anche la sua esperienza d’uso. A detta di alcuni, tale pubblicità potrebbe essere considerata, altresì, un ulteriore strumento di approfondimento delle tematiche di cui trattiamo nel nostro blog. Ma rimane comunque un parere soggettivo.

Come funziona, nello specifico, Google Adsense?

Google Adsense funziona così: gli inserzionisti (coloro, cioè, che vogliono creare annunci pubblicitari su Google), creano l’annuncio attraverso la piattaforma Google adv, (se non la conosci, ne abbiamo parlato qui). Tu, proprietario di un blog/sito (in gergo tecnico Publisher) dovrai iscriverti su Google Adsense (l’iscrizione è gratuita e avviene nel giro di 48 ore). Fatto ciò, sarà Google ad abbinare attraverso il suo algoritmo, gli annunci più pertinenti ai contenuti e al numero di visitatori che ha il tuo sito. Tu, dal canto tuo, avrai la possibilità di scegliere quali annunci pubblicare sul tuo portale e dove inserirli. Dopo, potrai modificarne anche l’aspetto grafico per adattarli al tuo template, e avrai anche la facoltà di eliminarli se non ti piacciono. Google, in tutto ciò, fa da intermediario tra chi vuole pubblicizzare ad esempio un suo prodotto, e chi vuole monetizzare il proprio blog ospitando tale pubblicità.

LEGGI ANCHE: Aumentare le visite di un blog è possibile: 5 dritte super pratiche

E come guadagnerai?

Quantificare il guadagno con Google Adsense è molto difficile poiché entrano in gioco diverse variabili quali, ad esempio, il tipo di annuncio pubblicato, il prezzo pagato a Google adv da parte degli inserzionisti e così via. In linea di massima, Google paga sulla base dei click che gli utenti fanno su un determinato banner presente sul sito. Ma vanno contate anche le cosiddette Impression, cioè le mere visualizzazioni dello stesso. Per quanto concerne i Publisher, Google ha chiarito che spetta loro il 68% dell’importo pagato dagli inserzionisti a Google stesso. Ma va da sé, che il guadagno è assolutamente relativo, posto che spesso gli inserzionisti stessi pagano molto poco per pubblicizzare un prodotto o un servizio. Tuttavia, con fortuna e scegliendo gli annunci migliori, è possibile investire nel lungo periodo nel proprio blog, monetizzandolo.

You may also like