fbpx

Recent News

Read the latest news and stories.

cos’è remarketing cos'è remarketing

Cos’è il Remarketing, come funziona, a cosa serve

Per chi decide di vendere in Rete attraverso il proprio e-commerce, è estremamente importante sapere cos’è il remarketing. Se ne parla molto spesso e alcuni lo chiamano anche “Retargeting”. Ciò che è certo è che lo “subiamo” anche noi stessi, ogni qualvolta visitiamo una pagina sul web o siamo indecisi se procedere un acquisto o meno.
Ma cos’è il remarketing, quindi? E come funziona? Scopriamolo.

LEGGI ANCHE: Aumentare le visite di un blog è possibile: 5 dritte super pratiche

Cos’è il remarketing?

Il remarketing è una forma di pubblicità in Rete che si rivolge agli utenti sulla base delle precedenti azioni che hanno svolto su un sito internet. Per capisci meglio, facciamo un esempio pratico. Un utente X visita un sito che vende oggetti tecnologici quali pc e cellulari. È indeciso se acquistare o meno i prodotti, per cui dopo aver letto prezzi e offerte, opta per lasciar perdere, abbandonando il sito in questione. Nel frattempo, l’utente continua a navigare in Rete e comincia a vedere una serie di banner pubblicitari proprio inerenti ai prodotti che ha già in precedenza visto sul sito web. Ebbene, il remarketing è esattamente questo. Una forma pubblicità online che permette ad un’azienda di convincere l’utente ad acquistare un prodotto o comunque a farlo tornare sul proprio sito web.
Il meccanismo del remarketing funziona sulla base di un concetto fondamentale: solo il 2% del traffico web converte alla prima visita (si intende l’utente che fa un’azione ben precisa come acquistare, mettere nel carrello un prodotto e così via). Il remarketing vuole proprio arrivare a quel 98%, per convincere quegli utenti a fare l’azione desiderata.

Come funziona in modo tecnico il remarketing?

Il remarketing si serve dei cookie che, attraverso un piccolo Javascript, segue tutte le azioni degli utenti sul web. In altri termini, nel momento in cui visitiamo un sito web, questi cookie si appiccicano al browser che stiamo usando (Google Chrome, Firefox, Internet Explorer…) e aiutano Google ADS, Facebook Ads (coloro che si occupano di pubblicità online) a riconoscere l’utente e a offrirgli una pubblicità apposita.
Per far ciò con il tuo portale, devi inserire un piccolo codice pixel sul tuo sito. Nel momento in cui un utente lo visita, questo codice rilascia un cookie anonimo sul suo browser che permetterà ai siti di pubblicità di tracciare la sua navigazione e quindi offrigli i banner pubblicitari più pertinenti.

LEGGI ANCHE: Come fare al meglio customer care con il proprio sito internet? Le dritte

Cos’è il Remarketing e quando costa?

Il costo di una campagna di Remarketing è definito da:

  • Costo dell’agenzia che si occupa di dar il via e gestire la campagna vera e propria;
  • Costo del Pay per Click, cioè il costo di ogni click del visitatore che clicca sul tuo banner pubblicitario per poi approdare sul tuo sito.

Ovviamente i prezzi variano a seconda dell’agenzia web a cui ci si affida ma anche sulla base del proprio settore di riferimento. Ciò che è certo è che una campagna di remarketing può essere molto utile, in particolar modo per chi possiede un e-commerce e vuole vendere sul web.

You may also like

Commenti

Nessun commento

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *