Recent News

Read the latest news and stories.

campagne Facebook ADS campagne Facebook ADS

La tua campagna Facebook ADS non ha successo? Ecco cosa stai sbagliando

Hai appena aperto delle campagne Facebook ADS sulla tua pagina FB ma non stanno generando i risultati sperati? Sebbene possa apparire semplice o cosa alla portata di tutti, non è così facile riuscire ad istituire delle inserzioni in grado davvero di ottenere più contatti e clienti. C’è chi fa da solo, chi si affida ad agenzie web specializzate (cosa che consigliamo sempre) e chi, invece, si arrende subito cercando successo su altre piattaforme. A prescindere dai propri punti di vista, Facebook ADS può divenire davvero un’arma vincente se utilizzata nel modo giusto.
Ma quali sono gli errori che hai commesso, o che stai commettendo, nella tua campagna sul social? Ecco le sviste più comuni che avvengono quando si dà il via a delle campagne Facebook ADS.

LEGGI ANCHE: Come fare marketing con YouTube per avere più popolarità sul “tubo rosso”

Campagne Facebook ADS: hai scelto l’obiettivo sbagliato

Ogni campagna ADS ha degli obiettivi alla base che vanno definiti a monte del progetto. Ma cosa vuol dire? È molto semplice. Nel momento in cui decidi di lanciare una sponsorizzata Facebook va sempre definito l’obiettivo che vuoi raggiungere: possono essere i click sul tuo sito, le video views o anche semplicemente più mi piace e commenti ad un post. Se apri una campagna non tenendo conto dell’obiettivo, non otterrai praticamente alcun risultato anzi, la tua sponsorizzazione si dissolverà nel corso del tempo. Per cui, attenzione.

Campagne Facebook ADS: non hai fatto test accurati

Non tutte le campagne Facebook funzionano allo stesso modo. Ci sono annunci che necessitano di testi più lunghi, altri più corti; altri ancora hanno bisogno di immagini di un certo tipo oppure veri e propri video. Non pensare di poter aprire una campagna ed ottenere contatti senza compiere dei test specifici (soprattutto se non hai uno storico di sponsorizzazioni a monte). Fai dei test, valuta i dati e le conversioni che l’annuncio ha ottenuto e solo dopo scegli che tipo di campagna Facebook ADS attuare.

Campagne Facebook ADS: non hai scelto l’audience ideale

Per ottenere successo con una campagna Facebook è importante definire in modo preciso a chi rivolgersi. Non a caso il social dà la possibilità ad ogni utente di filtrare l’annuncio per una serie di parametri come età, sesso, interessi, geolocalizzazione e così via. Ciò consente al social di mostrare l’annuncio ad un target il più possibile interessato a ciò che offri. Ebbene, in questo caso il segreto è essere sempre il più preciso possibile e fare delle analisi di partenza. Ad esempio, possiedi un hotel Adults Only? Allora il tuo target non potrà di certo coinvolgere famiglie, non credi? Attraverso le analisi, i test, e la scrittura di tutte le peculiarità che potrebbe avere il tuo target, il tuo annuncio riuscirà ad apparire in modo strategico proprio a chi ne avrà più bisogno.

Campagne Facebook ADS: non hai programmato l’inserzione nel modo giusto

Il segreto per vendere su Facebook è… scegliere sempre il momento migliore per farlo. Ogni target ha una sua fascia oraria e settimanale prediletta dove tu devi cercare il più possibile di lavorare. Ma come? Sempre con i soliti test. Questi ti aiuteranno a capire quando il tuo pubblico è più propenso a stare su Facebook e ad acquistare, in modo tale da “attaccarli nel loro momento di debolezza”. Ovviamente, per far ciò, ti serviranno i report di Google Analytics, ma saranno molto utili anche gli Insight di Facebook stesso.

LEGGI ANCHE: Come funziona Google Adwords? Una guida semplice semplice

Il target è giusto, il tempo pure ma… non il messaggio

Il messaggio ed il contenuto multimediale sono parte cardine di un’inserzione Facebook. Anche perché, diciamocelo, nella marea di post che popolano una homepage di un utente qualsiasi del social, è davvero difficile risaltare con la propria inserzione, se costruita in maniera sbagliata. Il segreto è far spiccare il testo in modo creativo, usando anche immagini o video d’appeal, al fine di stuzzicare la curiosità del tuo utente. Non bisogna essere noiosi, né proporre contenuti già visti. È necessario sforzarsi per proporre al followers quel qualcosa in più che possa spingerlo a cliccare un “mi piace” o a cliccare su un link. In questo modo, con un pizzico di creatività in più, riuscirai davvero ad ottenere i risultati sperati con la tua campagna Facebook ADS.

You may also like

Comments

No Comments

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *