Recent News

Read the latest news and stories.

ogni quanto inviare newsletter ogni quanto inviare newsletter

Newsletter: ogni quanto inviarle per un’ottima strategia ma senza il rischio spam?

Hai deciso di intraprendere una campagna di email marketing e vuoi sapere ogni quanto inviare newsletter al mese? Innanzitutto partiamo col dire che avviare una campagna di email marketing è quasi sempre la scelta giusta se si vogliono accrescere i propri contatti e potenziali clienti. Ti aiuta, infatti, a farti conoscere a chiunque è già potenzialmente interessato a ciò che fai. Anche perché, è bene dirlo, per fare email marketing è necessario servirsi degli indirizzi mail che ti hanno già lasciato gli utenti (magari nella tua pagina contatti). Per cui si parla comunque di persone che detengono di già una certa curiosità di base su di te.
Ebbene, il nocciolo della questione è sempre lo stesso: ogni quanto inviare newsletter per una campagna efficace? Come evitare il rischio di esser fin troppo ossessivi (finendo quindi nello spam) o completamente assenti? Scopriamolo.

LEGGI ANCHE: Come funziona Google Adwords? Una guida semplice semplice

1. Ogni quanto inviare newsletter: valuta le reazioni

Il primo consiglio che ci sentiamo di darti è quello di valutare le azioni dei destinatari delle tue newsletter. In altri termini: in quanti cliccano realmente sulla call to action che hai inserito nel contenuto? Quanti aprono la mail? Quanti annullano l’iscrizione? Posto che è assolutamente normale perdere qualche contatto nel corso del tempo, se ciò accade troppo frequentemente è bene comunque farsi delle domande. Se le tue newsletter piacciono e soprattutto va alla grande la frequenza di invio che hai scelto, continua pure. In caso contrario, cambia rotta diminuendola o aumentandola.

2. Ogni quanto inviare newsletter: 1 a settimana va bene

In linea di massima, inviare una newsletter a settimana può anche andare bene. Ti aiuterà a tenerti contatto con la tua mailing list ma senza essere troppo stressante. O peggio, senza il rischio di finire nella cartella Spam causa segnalazioni. Puoi anche scegliere di inviarne due ma bada bene: in questo caso, fallo sono in occasione di eventi particolari che possono essere sconti, incontri, eventi, notizie importanti che hanno a che fare con il tuo business. Non inviare mai e nella stessa settimana newsletter simili o peggio, troppo promozionali. I tuoi utenti, infatti, potrebbero stancarsene troppo presto.

3. Ogni quanto inviare newsletter: una volta scelta la frequenza, rendila stabile

Non va mai bene inviare newsletter a casaccio. Una volta che hai scelto quante inviarne ai tuoi contatti, rispetta la tua strategia e applicala per ogni settimana e mese. In questo modo, tu stesso avrai più ordine per la tua campagna di email marketing e, se sei fortunato, anche i tuoi utenti vivranno la ricezione della mail come un appuntamento fisso settimanale.

LEGGI ANCHE: Cos’è il Remarketing, come funziona, a cosa serve

Consigli pratici per la scrittura di una newsletter

In ultimo, capito ogni quanto inviare newsletter, ecco alcuni piccoli consigli molto pratici per capire come scriverne il contenuto:

    • Non fare troppo branding: la pubblicità annoia, falla solo quando ne hai bisogno;
    • Inserisci una call to action: letteralmente “chiamata all’azione”, è una frase che serve a spingere l’azione dell’utente. Può essere la prenotazione di un prodotto, la visita al tuo sito…
    • Colpisci con l’oggetto della mail: è la prima cosa che gli utenti leggono nella propria casella di posta. Rivolgiti direttamente al destinatario nominandolo e cerca di scrivere frasi brevi ma d’appeal.

Proponiti come soluzione ai problemi del tuo contatti: non essere troppo autoreferenziale. Parla di un problema concreto e spiega come l’utente può risolverlo rivolgendosi alla tua azienda.

E ora, pronto a fare email marketing, ?

You may also like

Comments

No Comments

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *