Recent News

Read the latest news and stories.

cosa sono i cookie cosa sono i cookie

Cosa sono i cookie, a cosa servono, cosa dice la normativa

Cosa sono i cookie? Perché molteplici pagine web ci invitano a scaricarli sul nostro computer per migliorare la navigazione su internet? Sebbene la tradizione letterale del termine equivalga alla parola italiana “biscotti”, i cookie sul web sono qualcosa di estremamente diverso.
Scopri qui sotto cosa sono i cookie, a cosa servono e perché scaricarli, in modo tale da trovarti preparato ogni qualvolta ti verrà consigliato di installarli sul tuo pc!

LEGGI ANCHE: Cos’è la call to action: trucchi per renderla vincente

Cosa sono i cookie?

Detta in maniera semplicistica, i cookie sono dei pacchetti che vengono generati dai browser e dai siti internet per memorizzare i dati di navigazione dell’utente che si trova su un particolare sito web. Questi box, infatti, raccolgono alcuni dati personali di chi naviga su un sito (come i dati del login, le pagine visitate, i prodotti visti se si tratta di un e-commerce ecc…) con lo scopo di migliorarne la navigazione e renderla soprattutto più veloce. Ovviamente questi pacchetti sono principalmente dei codici che vengono installati sia sul pc del cliente che su quello dell’amministratore del server sotto forma di copia.

Perché i cookie sono così utilizzati?

Semplicemente perché servono sia all’utente che naviga che all’amministratore di un sito. Nel primo caso, si naviga più velocemente e in modo più user friendly. Si ha quindi la possibilità di accedere alle proprie pagine preferite senza doverle cercare quotidianamente. Inoltre si può fare l’accesso su un sito o social senza dover costantemente inserire password e indirizzo mail.
Di contro, i cookie sono utili anche per i proprietari di un sito. Registrando le abitudini dei visitatori, l’imprenditore può conoscere il tempo di permanenza degli utenti sul proprio portale, le pagine maggiormente visitate, gli articoli più visti e quelli decisamente meno. Insomma, si ha una panoramica del carattere e degli interessi dei visitatori, utile per migliorare le prestazioni e le offerte di un sito web.

Quante tipologie di cookie esistono?

Di seguito definiamo le tipologie di cookie più comuni e che sicuramente avrai incontrato durante le tue sessioni di navigazione:

  • Cookie di sessione: sono quelli che si attivano quando si entra in una pagina e che si cancellano dopo averla abbandonata. Servono più che altro al sito per distinguere un utente periodico da uno completamente nuovo;
  • Cookie persistente: sono i cookie che hanno la facoltà di cancellarsi dopo molto tempo, anche dopo anni. Aiutano l’amministratore a sapere dopo quanto tempo l’utente è ritornato sul sito.
  • Cookie originali o di prime parti: vengono inviati al browser direttamente dal sito e possono essere di sessione o persistenti. Sono gestiti dal responsabile del portale in questione;
  • Cookie di terze parti: non sono gestiti dal responsabile ma da terze persone, previo accordo tra le parti. Servono per diversi scopi: il più comune è quello di fornire una pubblicità sempre più mirata sulla base delle pagine che l’utente visita più spesso;
  • Cookie di profilazione: hanno lo scopo di memorizzare la navigazione che il soggetto fa su internet più frequentemente, in modo tale da conoscere meglio le sue abitudini, gli interessi ed i suoi gusti.

LEGGI ANCHE: Cos’è la frequenza di rimbalzo, a cosa serve, come si valuta

Cosa sono i cookie: e la privacy?

La direttiva dell’Unione Europea del 2002 ha autorizzato l’utilizzo dei cookie da parte degli amministratori dei siti web a patto che si verifichino alcune condizioni:

  • I cookie devono contenere dati personali rigorosamente sotto forma di cifre numeriche;
  • L’utente deve esser informato sulla natura dei cookie prima di installarli;
  • L’utente deve sapere che i cookie che installerà potrebbero raccogliere dati comunicati poi a terzi;
  • I cookie dovranno esser cancellati automaticamente e dopo non troppo tempo.

Con la normativa del 27 Aprile del 2016 (GDPR) poi, la disciplina sull’uso dei dati personali sul web è diventata molto più severa. I cookie non sono stati menzionati in modo diretto, tuttavia sono state introdotti altri obblighi per gli amministratori del sito. Tra questi un consenso non tacito ma esplicito da parte dell’utente, la possibilità di ritirarlo in seguito e a discrezione dell’utente, e la memorizzazione del consenso che deve essere registrata di un database ad hoc.

You may also like

Comments

No Comments

    Leave a comment

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *