fbpx

Recent News

Read the latest news and stories.

Carrello abbandonato dell’e-commerce Carrello abbandonato dell’e-commerce

Carrello pieno ed abbandonato? Come convincere ad acquistare sul tuo e-commerce

Il carrello abbandonato dell’e-commerce è forse uno degli scenari peggiori per chi possiede uno shop online. Il cliente sceglie il suo prodotto, lo inserisce nel carrello virtuale e poi puff, non procede più con l’acquisto, ed il prodotto rimane lì in attesa per settimane e settimane. Ma perché succede questo? Cosa spinge l’utente a cambiare idea e a non concretizzare un acquisto? Scopriamo cause e soluzioni del famigerato carrello abbandonato dell’e-commerce.

LEGGI ANCHE: Come ottenere recensioni positive su e-commerce? Dritte

Carrello abbandonato dell’e-commerce: non è che il tuo sito è lento nei passaggi?

Ciò che piace all’utente degli acquisti online è la possibilità di fare compere in modo rapido e con pochi click. Se durante tutti i passaggi del check out, il tuo e-commerce risulta troppo lento nel caricamento delle varie pagine, è normale che un ipotetico cliente si stufi e abbandoni il prodotto nel carrello per poi rapidamente scomparire. Cerca di capire quanto e se il tuo sito è lento, facendo tu stesso una prova d’acquisto. Oppure, se ce l’hai, valuta la velocità di caricamento delle pagine su Google Analytics.

Carrello abbandonato dell’e-commerce: attenzione alla chiarezza della pagina di pagamento

La parte più complessa di un acquisto è proprio la fase di pagamento. Qui, il segreto è disporre di una pagina chiara, informativa e senza troppi fronzoli. Rassicura il tuo utente il più possibile: ad esempio, prevedi il rimborso nel caso il prodotto non soddisfi le aspettative del cliente? Scrivilo pure. Le tue modalità di pagamento sono sicure al 100%? Dillo. Insomma, l’ultima pagina d’acquisto deve lasciare spazio più alla funzionalità che all’estetica, per cui sii chiaro, conciso e soprattutto il più possibile rassicurante nei contenuti e nelle informazioni.

Carrello abbandonato e-commerce: poche modalità di pagamento

Succede che un utente vada ad acquistare un prodotto per poi accorgersi che non è prevista la sua modalità di pagamento preferita. Oltre alle solite carte di credito, potresti valutare di inserire il contrassegno (anche se, in questo caso, va considerato il costo maggiore del corriere e dunque la differenza da far pagare al cliente). Oppure puoi servirti di Paypal, il circuito di pagamento più sicuro e usato al mondo! O ancora, puoi usare il POS virtuale, per garantire un pagamento più veloce e fluido.

LEGGI ANCHE: Food E-commerce: i numeri, best practices e come implementarlo

Attiva sempre una chat live per risolvere tempestivamente i problemi

Può capitare che un utente non riesca ad acquistare un prodotto sul tuo e-commerce. Ebbene, per evitare che lasci il carrello pieno senza acquistare, attiva sempre una chat live con un operatore, in modo da fornire assistenza rapida al bisogno. In questo modo, non solo riuscirai, nel migliore dei casi, a far completare una compera, ma apparirai estremamente più professionale ed affidabile!

You may also like