Recent News

Read the latest news and stories.

come scegliere le parole chiave come scegliere le parole chiave

Come scegliere le parole chiave per ottimizzare l’articolo del tuo blog

Sapere come scegliere le parole chiave per ottimizzare al meglio l’articolo di un blog è fondamentale per chi desidera guadagnare e vendere online con la propria scrittura. Questo perché, la cosiddetta keyword (l’inglesismo della parola chiave) permette ad un articolo scritto d’esser più visitato, letto e visibile e quindi facilità anche la visibilità della tua stessa azienda e brand.
Sebbene possa apparire una cosa alquanto complicata, scegliere le parole chiave è più semplice di quanto si pensi. Ma prima di farlo, ti consigliamo di chiederti: “Sono davvero a conoscenza di cosa sia una parola chiave?”.

LEGGI ANCHE: Pubblicare un articolo sul blog: esistono davvero giorni e migliori oppure no?

Come scegliere le parole chiave: cos’è la keyword?

Prima di capire come scegliere una parola chiave per il proprio articolo, facciamo un doveroso passo indietro, dando una definizione della cosiddetta keyword. Da un punto di vista pratico, la keyword è un insieme di parole (può essere una parola solo ma anche una frase intera) che viene utilizzato all’interno di un testo in modo strategico e naturale. Da un punto di vista teorico, ha a che fare con le domande e le esigenze di ipotetici clienti. Difatti, le keyword corrispondono alle parole che ogni utente utilizza nel momento in cui fa una specifica ricerca su Google.
Per capirci meglio, facciamo un esempio pratico. Immaginiamo che tu debba andare presto in spiaggia a prendere il sole. La voglia di stare ore e ore sotto i raggi solari ti piace ma hai paura di scottarti. Allora apri Google e decidi di fare una ricerca. Probabilmente scriverai frasi del tipo “come non scottarsi al sole” oppure “come evitare di scottarsi al sole”. Ebbene, queste sono le ipotetiche keyword da utilizzare per un articolo annesso. Frasi che, quindi, identificano un bisogno di un utente e che potresti decidere di usare se volessi scrivere un articolo in merito. Insomma, la KW corrisponde ad una necessità di qualcuno e tu devi sceglierla sulla base di ciò che un individuo cerca e desidera sapere ipoteticamente dal tuo blog.

Come scegliere le parole chiave: non essere troppo promozionale

Quando si parla di articoli del blog, il consiglio universale è non scegliere mai keyword promozionali, bensì informative. Un esempio pratico: se stai parlando di come evitare di scottarsi al sole, non ha alcun senso scegliere Kw come “crema solare” “vendita crema solare Bari” o “crema solare infallibile”. Queste sono le cosiddette parole chiave promozionali che hanno come obiettivo far vendere un prodotto, ma non informare l’utente di qualcosa. Quelle kw possono essere perfette per ottimizzare un sito o una landing page, per intenderci. Nel caso del blog, scegli sempre keyword che corrispondano ad un problema e ne identificano la soluzione, in modo tale da esser pertinente con quello che scrivi e di cui parli.

Come scegliere le parole chiave: i tool da usare

Ci sono diversi tool super utilizzati da web editor e non che permettono di scegliere le parole chiave. I principali sono:

  • Keyword Planner è lo strumento fornito da Google ADS per quanto riguarda gli annunci sponsorizzati. Cercando una parola chiave, in questo caso, potrai conoscere il volume di ricerca ( quante persone cercano la KW); costo per click (quanto pagano gli inserzionisti per accaparrarsela) e la concorrenza ( con altri portali che parlano degli stessi nostri argomenti). L’ideale è scegliere sempre keyword con volume di ricerca, costi e concorrenza bassa, per posizionarsi in un pubblico più di nicchia ma che può permetterti di convertire e quindi di avere più visibilità;
  • Google Trend: lo strumento permette di verificare la stagionalità delle parole chiave, venendo a conoscenza anche di eventuali ricerche correlate. Se, ad esempio, scrivi articoli sulle bici elettriche, puoi venire a sapere cosa cercano le persone di affine a questo mondo;
  • SEMRush: si tratta di uno tool super completo ma a pagamento. Qui, dovrai solo inserire la parola chiave nella barra di ricerca per avere tutte le informazioni in merito (costo per click, concorrenza, stagionalità);
  • Ubersuggest: è considerato un’estensione del Keyword Planner. Nel momento in cui si inserisce un’ipotetica parola chiave, si avranno tutte le KW correlate, in ordine alfabetico. Cliccando in una di queste, si approderà direttamente nella SERP di Google.

LEGGI ANCHE: Migliore piattaforma per blog: una lista con cui fare pratica

Come scegliere le parole chiave: è difficile?

Assolutamente no. Ciò che conta è mettersi sempre lato utente, per capire quali sono le sue esigenze e che genere di ricerche potrebbe fare in merito su Google. Non bisogna, poi, essere troppo promozionali ma bensì informativi. In ultimo, va tenuto conto della concorrenza, fondamentale per surclassare i blog dei tuoi competitor. Poi, puoi procedere con la scrittura della headline e di tutto il corpo del testo.

You may also like

Comments

No Comments

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *